WhatsApp conferma: presto nello ”Stato” ci sarà la pubblicità

0
272

A questo punto non si tratta più di voci di corridoio: Chris Daniels, vicepresidente di WhatsApp, ha infatti dichiarato apertamente in un’intervista che la pubblicità sta per arrivare.

«Stiamo per inserire gli spot nello Stato. Per l’azienda sarà la via principale per trarre guadagno dall’app, ma si tratterà anche di un’opportunità per le aziende, che potranno raggiungere le persone che usano WhatsApp» ha affermato Daniels a Indo-Asian News Service.

Se quindi l’apparizione dei banner è ormai una certezza, per quanto riguarda la tempistica le indicazioni sono ancora molto vaghe: quanto annunciato accadrà in un imprecisato prossimo futuro.

L’introduzione della pubblicità è proprio ciò che ha convinto i due sviluppatori originari di WhatsApp a lasciare Facebook, come ha confermato uno di essi, Brian Acton, a Forbes: «La pubblicità mirata è ciò che mi rende infelice».

Dal punto di vista tecnico gli spot dello Stato di WhatsApp useranno la medesima piattaforma pubblicitaria adoperata da Facebook: avendo da tempo richiesto l’unificazione dei dati tra WhatsApp e il social network, in questo modo saranno serviti annunci confezionati su misura in base alle attività dell’utente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here